NEWS SETTEMBRE 2017

GESTIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO
In G.U. la Legge annuale per il mercato e la concorrenza
È stata pubblicata sulla G.U. n. 189 del 14 agosto 2017 la L. 124 del 4 agosto 2017, recante le disposizioni finalizzate a rimuovere ostacoli regolatori all’apertura dei mercati, a promuovere lo sviluppo della concorrenza e a garantire la tutela dei consumatori, anche in applicazione dei principi del diritto dell’Unione Europea in materia di libera circolazione, concorrenza e apertura dei mercati, nonché delle politiche europee in materia di concorrenza, in vigore dal 29 agosto 2017.
In particolare, è stato modificato l’articolo 9, comma 4, D.L. 1/2012, prevedendo l’obbligatorietà, per tutte le professioni regolamentate, di un preventivo scritto di massima al momento del conferimento dell’incarico.
(Legge 4/8/2017, n. 124, G.U., 14/8/2017, n. 189)


Prestazioni occasionali in agricoltura: aggiornato il sistema informatico Inps
L’Inps, con comunicato stampa dell’11 agosto 2017, ha reso noto che, relativamente alla prestazioni occasionali in agricoltura, la piattaforma informatica è stata aggiornata in modo tale da consentire la selezione degli importi previsti dalla contrattazione collettiva di settore per le 3 aree di riferimento (9.65 euro/ora, 8.80 euro/ora e 6.56 euro/ora).
A breve saranno implementate le ulteriori modifiche derivanti dalla possibilità, prevista per il solo settore agricoltura, di effettuare un'unica dichiarazione di durata fino a 3 giorni, in alternativa alla dichiarazione giornaliera, già operativa.
(Inps, comunicato stampa, 11/8/2017)


Terzo settore: Codice in Gazzetta Ufficiale
È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 179 del 2 agosto 2017, S.O. n. 43, il D.Lgs. 117/2017, recante il Codice del Terzo settore, a norma dell’articolo 1, comma 2, lettera b), L. 106/2016, in vigore dal 3 agosto 2017.
(D.Lgs. 3/7/2017, n. 117, G.U., 2/8/2017, n. 179, S.O. n. 43)


Call center: strumenti di lavoro e controllo dei lavoratori
L’INL, con circolare n. 4 del 26 luglio 2017, ha offerto indicazioni operative in ordine alla valutazione dei presupposti del provvedimento autorizzativo di cui all’articolo 4, L. 300/1970, nelle ipotesi di installazione e utilizzo di diversi applicativi software da parte delle imprese che svolgono attività di call center. Tali imprese, infatti, utilizzano nello svolgimento della propria attività diversi strumenti, anche informatici, dai quali potrebbe derivare un controllo a distanza dell’attività dei lavoratori.

Per quanto riguarda il sistema di gestione integrato e multicanale, c.d. “CRM” (Customer Relationship Management), qualora tale dispositivo consenta il mero accoppiamento fra la chiamata e l’anagrafica del cliente senza possibili ulteriori elaborazioni, lo stesso può essere considerato uno strumento che serve al lavoratore per “rendere la prestazione lavorativa” e si può pertanto prescindere sia dall’accordo sindacale sia dal provvedimento autorizzativo previsti dalla legge. In merito ai software che consentono, invece, il monitoraggio costante dell’attività telefonica e della produttività di ciascun operatore di call center, l’Ispettorato ritiene che non solo non rientrano nella definizione di strumento utile a “rendere la prestazione lavorativa”, ma non si ravvisano neanche quelle esigenze organizzative e produttive che giustificano il rilascio del provvedimento autorizzativo da parte dell’INL.

(INL, circolare, 26/7/2017, n. 4)


Terziario Confcommercio: confermato l’aumento di agosto 2017
Confcommercio, con nota n. 49 del 26 luglio 2017, ha precisato che sarà erogata la tranche di aumento prevista per il mese di agosto 2017 dal Ccnl 30 marzo 2015, mentre resta ancora sospeso l’incremento di novembre 2016, come stabilito dall’accordo integrativo al Ccnl 24 ottobre 2016.
(Confcommercio, nota, 26/7/2017, n. 49)


Festività ebraiche: calendario 2018
È stato pubblicato sulla G.U. n. 148 del 27 giugno 2017 il comunicato del Ministero dell’interno relativo al calendario delle festività ebraiche per l’anno 2018, rettificato con comunicato pubblicato sulla G.U. n. 171 del 24 luglio 2017:
•    tutti i sabati;
•    venerdì 30 marzo: vigilia di Pesach (Pasqua);
•    sabato 31 marzo e domenica 1° aprile: Pesach (Pasqua);
•    venerdì 6 e sabato 7 aprile: Pesach (Pasqua);
•    domenica 20 e lunedì 21 maggio: Shavuoth (Pentecoste);
•    domenica 22 luglio: Digiuno del 9 di Av;
•    lunedì 10 e martedì 11 settembre: Rosh Hashanà (Capodanno);
•    martedì 18 settembre: Vigilia Kippur (Digiuno di espiazione);
•    mercoledì 19 settembre: Kippur (Digiuno di espiazione);
•    lunedì e martedì 25 settembre: Sukkot (Festa delle capanne);
•    lunedì 1° ottobre: Shemini Atzeret (settimo giorno festa delle Capanne);
•    martedì 2 ottobre: Simchat Torà (Festa delle legge).
(Ministero dell’interno, comunicato, G.U. 27/6/2017)

IMPOSTE, CONTRIBUTI E PREMI
Crediti nei confronti della P.A.: compensazione delle cartelle di pagamento
È stato pubblicato sulla G.U. n. 194 del 21 agosto 2017 il decreto 9 agosto 2017 del Ministero dell’economia e delle finanze, con la compensazione, nell’anno 2017, delle cartelle di pagamento in favore di imprese e professionisti titolari di crediti non prescritti, certi, liquidi ed esigibili nei confronti della Pubblica Amministrazione.
(Ministero dell’economia e delle finanze, D.M., 9/8/2017, G.U., 21/8/2017, n. 194)


Note di rettifica Inps: sospensione notifica
L’Inps, con messaggio n. 3286 dell’11 agosto 2017, ha informato che, a seguito della coincidenza del periodo feriale, ha provveduto a interrompere l’attività di notifica delle Note di rettifica emesse nel mese di giugno. Per le rettifiche notificate dal 1° al 20 agosto, il termine di scadenza viene prorogato al 30 settembre, allo scopo di consentire alle aziende e agli intermediari l’adeguato svolgimento delle verifiche e procedere, eventualmente, alle rettifiche finalizzate all’annullamento dei provvedimenti notificati.
(Inps, messaggio 11/8/2017, n. 3286)

Visualizzazione lettere contenenti dettaglio contributivo per compilazione F24 aziende agricole
L’Inps, con messaggio n. 3284 dell’11 agosto 2017, ha comunicato che, a partire dal 1° trimestre 2017, saranno disponibili nel Cassetto previdenziale aziende agricole le lettere contenenti i dati per la compilazione degli F24 utili al pagamento dei contributi dovuti dalle aziende agricole; pertanto, le comunicazioni di cui sopra non saranno più inviate con modalità cartacea.
Sarà inoltre disponibile la nuova funzionalità “F24 – Ristampa ultima emissione”, che consentirà agli intermediari la ristampa degli F24 delle aziende per le quali operano.
(Inps, messaggio, 11/8/2017, n. 3284)

Autotrasporto: contributi per la formazione professionale

È stato pubblicato sulla G.U. n. 191 del 17 agosto 2017, il decreto 7 luglio 2017 del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, recante le modalità operative per l’erogazione dei contributi a favore delle iniziative di formazione professionale nel settore dell’autotrasporto per l’annualità 2017.
(Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, decreto, 7/7/2017, G.U., 17/8/2017, n. 191)


Investimenti a favore delle imprese di autotrasporto merci conto terzi

Il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, con decreto 20 giugno 2017, pubblicato in G.U. n. 178 del 1° agosto 2017, ha indicato le modalità di erogazione delle risorse per investimenti a favore delle imprese di autotrasporto di merci per conto di terzi attive sul territorio italiano per l'annualità 2017.
(Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, decreto, 20/6/2017, G.U., 1/8/2017, n. 178)


Durc on line: nuove modalità nella verifica della regolarità contributiva

L’Inps, con messaggio n. 3220 del 3 agosto 2017, ha comunicato che dal 1° settembre 2017 sarà avviata la nuova fase di verifica delle condizioni di regolarità per la fruizione dei benefici normativi e contributivi. Il sistema, che immetterà autonomamente nel portale Durc on line le istanze di verifica al pari di qualunque altro soggetto abilitato, sarà attivato per tutte le denunce UniEmens per le quali risultino in stato EMESSO note di rettifica con causale “addebito art. 1, comma 1175, della legge 27 dicembre 2006, n. 296” e in relazione alle quali non sia mai stato notificato il preavviso di Durc interno negativo.
(Inps, messaggio, 3/8/2017, n. 3220)


Definizione agevolata controversie tributarie: istituiti i codici tributo

L’Agenzia delle Entrate, con risoluzione n. 108/E del 1° agosto 2017, ha istituito i codici tributo per il versamento, tramite modello F24, delle somme dovute a seguito della definizione agevolata delle controversie tributarie, ai sensi dell’articolo 11, D.L. 50/2017.
(Agenzia delle entrate, risoluzione, 1/8/2017, n. 108/E)


Definizione agevolata delle controversie tributarie pendenti

L’Agenzia delle entrate, con circolare n. 22/E del 28 luglio 2017, ha illustrato effetti e modalità della procedura introdotta dal D.L. 50/2017 per definire le controversie tributarie pendenti in cui è parte l’Agenzia stessa: l’opportunità è rivolta ai contribuenti che, entro il 2 ottobre 2017, decidono di presentare la domanda e di versare gli importi contenuti nell’atto impugnato, contestati nel ricorso di primo grado, e gli interessi per ritardata iscrizione a ruolo, al netto delle sanzioni collegate ai tributi e degli interessi di mora. Se la lite riguarda esclusivamente interessi di mora o sanzioni non collegate ai tributi, la definizione può, invece, essere effettuata versando il 40% degli importi contestati.
(Agenzia delle entrate, circolare, 28/7/2017, n. 22/E)


Lavoratori richiedenti protezione internazionale: codice fiscale numerico in UniEmens
L’Inps, con messaggio n. 3151 del 28 luglio 2017, ha comunicato che il modello UniEmens è stato aggiornato per accogliere i flussi individuali trasmessi con codice fiscale numerico. Tale casistica riguarda gli stranieri richiedenti la protezione internazionale, ai quali viene attribuito un codice fiscale provvisorio numerico, che potrà essere convertito in alfanumerico definitivo solo in caso di determinazione favorevole da parte della Commissione territoriale per la protezione internazionale.
Con la suddetta modifica i datori di lavoro possono trasmettere le denunce individuali direttamente con tale codice fiscale numerico, che si abbina con il codice fiscale numerico presente in ARCA, consentendo l’aggiornamento del conto individuale.
(Inps, messaggio, 28/7/2017, n. 3151)


Accesso ai servizi on line per tutti gli utenti con credenziali SPID
L’Inps, con messaggio n. 3035 del 21 luglio 2017, ha reso noto che è possibile utilizzare le credenziali SPID non solo per accedere ai servizi ai cittadini, ma anche a tutti i servizi Inps riservati a intermediari, aziende, enti pubblici, etc..
(Inps, messaggio, 21/7/2017, n. 3035)


Riduzione contributiva edili 2017

I Ministeri del lavoro e dell’economia, con D.I. 5 luglio 2017, hanno stabilito che la riduzione contributiva 2017 per il settore edile è individuata nella misura dell’11,50%.
(Ministero del lavoro e delle politiche sociali, Ministero dell’economia e delle finanze, D.I. 5/7/2017)

PRESTAZIONI ASSISTENZIALI E PREVIDENZIALI

Indennità di malattia lavoratori ex Enpals: il riepilogo Inps
L’Inps, con circolare n. 124 del 3 agosto 2017, ha effettuato una ricognizione dei principi fondanti l’assicurazione della prestazione economica di malattia per i soggetti iscritti, ai fini previdenziali, al Fondo pensioni lavoratori dello spettacolo e al Fondo pensioni sportivi professionisti, e ha illustrato la disciplina relativa alla correlata obbligazione contributiva. L’Istituto fornisce inoltre i chiarimenti sui riflessi di natura contributiva nei casi in cui il trattamento economico di malattia sia corrisposto, per effetto di norma di legge o di contratto collettivo, dal datore di lavoro.
(Inps, circolare, 3/8/2017, n. 124)


Bonus asilo nido: novità nell’applicativo di gestione delle domande

L’Inps, con notizia sul proprio sito, ha reso noto che dal 7 agosto 2017, nell’applicativo di gestione delle domande del bonus asilo nido, saranno rilasciate le seguenti novità:
•    variazione dei dati aziendali dell’asilo riportati nella domanda già protocollata e inserimento di quelli riportati nella fattura/ricevuta, accessibile sotto la funzionalità “Allegati Domande”, all’atto dell’allegazione della documentazione di spesa;
•    variazione delle modalità di pagamento solo per le domande già protocollate (obbligo di allegare il modulo SR163 se si variano i dati Iban), accessibile sotto la nuova funzione “comunicazioni”;
•    annullamento della domanda protocollata, accessibile sotto la nuova funzione “comunicazioni”.
Inoltre, sarà possibile, successivamente all’invio di una comunicazione, visualizzare lo stato di lavorazione con la funzionalità “consultazione comunicazioni”.
(Inps, notizia, 2/8/2017)


Indennità disoccupazione OTI: i chiarimenti Inps

L’Inps, con messaggio n. 3180 del 1° agosto 2017, ha offerto chiarimenti in merito all’indennità di disoccupazione in favore degli operai agricoli a tempo indeterminato, soprattutto in ordine al contenzioso amministrativo e giudiziario instaurato da tale categoria di lavoratori per l’ottenimento di indennità di disoccupazione non agricola (DSO, ASpI/miniASpI, NASpI).
L’Istituto ricorda che l’articolo 2, D.Lgs. 22/2015, conferma l’esclusione dall’ambito di applicazione dell’indennità NASpI degli operai agricoli a tempo determinato o indeterminato, per i quali trovano applicazione le norme dell’articolo 2, comma 3, L. 92/2012.
Il messaggio precisa inoltre che al lavoratore agricolo OTD o OTI non può essere riconosciuta l’indennità di disoccupazione ordinaria non agricola se, nel biennio antecedente al licenziamento, può fare valere contributi contro la disoccupazione involontaria versati esclusivamente o prevalentemente nel settore agricolo. Non si può parimenti applicare la normativa sulla disoccupazione in ambito ASpI e NASpI nei confronti di un lavoratore che abbia svolto prevalentemente attività agricola nel biennio (in caso di ASpI) o nel quadriennio o negli ultimi 12 mesi (in caso di NASpI), precedenti la cessazione del rapporto di lavoro. L’applicabilità è infatti espressamente esclusa dalle sopra richiamate disposizioni.
Infine, viene chiarito che, nel caso di un lavoratore agricolo OTI licenziato il 31 dicembre dell’anno di competenza della prestazione, che abbia svolto attività lavorativa per l’intero anno, non può essere erogata alcuna indennità di disoccupazione agricola, in quanto - secondo la legislazione che regola la prestazione di disoccupazione nel settore agricolo - non residuano giornate indennizzabili. Il lavoratore in questione potrebbe accedere all’indennità di disoccupazione NASpI qualora nel quadriennio o negli ultimi 12 mesi precedenti la cessazione del rapporto di lavoro possa fare valere contribuzione prevalente nel settore non agricolo.
(Inps, messaggio, 1/8/2017, n. 3180)


NASpI: aggiornata la procedura di calcolo per i lavoratori stagionali

L’Inps, con messaggio n. 3172 del 31 luglio 2017, ha comunicato l’aggiornamento del meccanismo di calcolo della durata dell’indennità NASpI a favore dei lavoratori stagionali dei settori produttivi del turismo e degli stabilimenti termali, a seguito delle precisazioni contenute nella nota del Ministero del lavoro n. 4050/2017.
(Inps, messaggio, 31/7/2017, n. 3172)


Sisma centro Italia: versamento contributi sospesi
L’Inps, con messaggio n. 3124 del 27 luglio 2017, ha offerto le istruzioni operative per le diverse gestioni per il versamento della contribuzione sospesa nei territori del centro Italia colpiti dagli eventi sismici del 24 agosto 2016, 26 e 30 ottobre 2016, 18 gennaio 2017.
L’articolo 48, comma 13, D.L. 189/2016, ha infatti disposto che gli adempimenti e i pagamenti dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l’assicurazione obbligatoria sospesi dovranno essere effettuati, in unica soluzione, entro il 30 ottobre 2017, senza applicazione di sanzioni e interessi. In alternativa, la ripresa dei versamenti potrà avvenire mediante rateizzazione – senza applicazione di sanzioni e interessi – fino a un massimo di 18 rate mensili di pari importo, previa proposta di istanza di rateazione dei debiti contributivi in fase amministrativa, da presentare entro il 30 ottobre 2017.
(Inps, messaggio, 27/7/2017, n. 3124)

IPERAMMORTAMENTO
Maggiorazione del 150% del costo dei beni strumentali nuovi prorogato fino al 30 settembre 2018
La Legge di Stabilità per il 2017 ha introdotto la maggiorazione del 150% del costo di acquisto dei beni strumentali nuovi finalizzati a favorire processi di trasformazione tecnologica/digitale, se l’acquisto viene effettuato entro il 31 dicembre 2017. La maggiorazione del 150% è ammessa anche se viene pagato un acconto almeno pari al 20% dell’ordine già firmato entro il 31 dicembre 2017, con il successivo acquisto del bene strumentale che deve essere posto in essere entro il 30 giugno 2018. La L. 123/2017 ha ampliato la possibilità di fruire della maggiorazione del 150% per gli stessi beni già identificati dalla Legge di Stabilità, nel caso in cui venga pagato un acconto di almeno pari al 20% dell’ordine già firmato entro il 31 dicembre 2017 ed il successivo acquisto del bene strumentale nuovo avvenga entro il termine ultimo del 30 settembre 2018.
(Legge 123 del 03/08/2017 di conversione del D.L. 91 del 20/06/2017, G.U. n. 188 del 12/08/2017)

SPLIT PAYMENT
Ripubblicati gli elenchi definitivi dei soggetti tenuti all’applicazione dello split payment
Sono stati ripubblicati gli elenchi definitivi delle società controllate o quotate soggette alla disciplina dello split payment. Alla luce delle ulteriori segnalazioni pervenute successivamente alla pubblicazione del 26 luglio 2017, relativa agli elenchi definitivi dei soggetti tenuti nell’anno 2017 all’applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti, il Dipartimento delle Finanze ha provveduto a escludere dai medesimi elenchi 7 società per le quali è stato accertato, sulla base della documentazione pervenuta, la mancanza dei requisiti per l’applicazione della normativa sulla scissione dei pagamenti e ad includere 12 società per le quali è stata invece accertata la sussistenza di detti requisiti. Gli elenchi definitivi rettificati sono disponibili al link
http://www.finanze.gov.it/opencms/it/fiscalita-nazionale/Manovra-di-Bilancio-2017/Scissione-dei-Pagamenti-d.l.-n.-50_2017-Rettifica-elenchi-definitivi-/.
(Ministero dell’Economia e delle Finanze, Comunicato, 04/08/2017)

SABATINI-TER
Estensione dei termini per il completamento degli investimenti materiali in tecnologie digitali
Il Mise ha apportato integrazioni alla circolare n. 14036 del 15 febbraio 2017 recante i termini e le modalità di presentazione delle domande per la concessione e l’erogazione dei contributi e dei finanziamenti per l’acquisto di nuovi macchinari, impianti e attrezzature da parte di piccole e medie imprese (c.d. agevolazione “Sabatini-ter”). Le integrazioni si riferiscono ai termini per il sostenimento delle spese di “interconnessione” ed “integrazione”, nel caso di richieste di contributo a fronte degli investimenti materiali in tecnologie digitali elencati nella prima sezione “Beni strumentali il cui funzionamento è controllato da sistemi computerizzati o gestito tramite opportuni sensori e azionamenti” dell’allegato 6/A alla suddetta circolare n. 14036.
(Ministero dello sviluppo economico, circolare n. 95925, 31/07/2017)

 






Studio Realdon
Padova, via Cavalletto n. 3
Este, Gall. pr. Umberto 38/L
P. IVA 00396100281
Telefono 0429602122
Fax 0429600519
Email Clicca qui
PEC Clicca qui

Informativa sui cookie

 

Web Art Studio Web Agency - Realizzazione Siti Internet